Posts


ALTRI PAESI DI PRODUZIONE

***

TAIWAN - FORMOSA...

Le prime piante, provenienti dalla Cina circa 300 anni fa,
vennero coltivate nel nord del paese.
Anche ai nostri giorni la gran parte del tea viene prodotto un questa regione,
vicino a Taipei. Le piante germogliano cinque volte l’anno, da aprile a dicembre,
e le foglie migliori si raccolgono fra fine maggio e metà agosto.
Quasi tutti i tea qui prodotti sono oolong.

***

NEPAL

Il Nepal confina con il Darjeeling,
i suoi tè sono ovviamente tutti di alta quota e di eleganza estrema.
Di norma sono tè da pomeriggio e non se ne trova una grande varietà.
si coltiva tea nero che dà un infuso delicato e profumato,
il profumo è di fiori ed erbe aromatica,
il liquore non è pesante con una persistenza lunghissima.

***

VIETNAM

Il Vietnam ha una lunghissima tradizione di produzione del tè,
ma per anni la maggior parte dei suoi raccolti andavano a finire nell'est europeo.
Ora è più facile trovarli nei mercati occidentali e sono una bellissima scoperta.
Tè prodotto ad un’altitudine di 1500 mt.
che garantisce un raccolto di ottima qualità;
le foglie attorcigliate donano una tazza di gusto fine e delicato.
si producono tea verdi, neri e CTC,
CTC significa:Crushing (sminuzzare)Tearing (strappare)Curling (arrottolare).
Dopo l'essicazione, le foglie vengono sminuzzate, strappate e arrotolate.

***

KENYA

In Kenya si produce tè nero di ottima qualità soprattutto a quote superiori ai 1000 m.
Si tratta di tè generalmente CTC, simili nel gusto ai tè dell'Assam.
Le raccolte principali vanno da fine Gennaio ai primi di Febbraio e nel mese di Luglio.
Il giardino più famoso è sicuramente Marinyn.
Terzo produttore mondiale di tè dopo India e Sri Lanka,
questo prodotto rappresenta il 20/30 % delle esportazioni del paese.
La raccolta del tè è una delle principali fonti di impiego della regione.
Le piante mature vengono raccolte ogni 17 giorni ed ogni addetto,
si occupa sempre dello stesso appezzamento,
riesce a raccogliere ogni giorno una quantità di tè pari al peso del propio corpo.

***

BOLIVIA

Il tè è prodotto molto poco in Bolivia ed è praticamente sconosciuta sul mercato europeo.
Tuttavia ha ottenuto una eccellente tè verde e nero ortodosso.
Comunità situate in valli remote sulle pendici alta del innevate Ande,
dove l'aria fresca di montagna si mescola
con l'aria calda ed umida dal Rio delle Amazzoni,
produconno un tè dall'aroma ricco e distintivo.

***
See More


GIAPPONE

Tutti i tea giapponesi sono tea verdi, come ad esempio:

GYOKURO: è in assoluto il miglior tea giapponese,
il più adatto da offrire agli ospiti. ...
Le foglie sono bellissime, aghi smeraldo piatti e appuntiti
che danno un gusto amabile e un profumo delicato.
È un tea molto sofisticato;

SENCHA: è disponibile in una vasta gamma di varietà e prezzi.
La qualità media è destinata all’uso quotidiano, in casa o in ufficio.
Ha una foglia larga, dà un infuso limpido e brillante dal gusto delicato, tipico dei tea giapponesi.

BANCHA: il nome significa “raccolta tardiva” e il tea è fatto con grandi foglie dure,
miste a gambi e rametti rossi. Il gusto è meno forte, quindi è più adatto a bambini e ammalati.
Queste foglie più grezze contengono meno teina e tannino e danno un infuso meno forte.

HOUJICHA: questa varietà fu inventata nel 1920 da un mercante di Kyoto che,
rimasto con una partita di foglie vecchie, ebbe l’idea di tostarle, creando così un nuovo gusto.
Le foglie bruno pallido tostate, danno un infuso dello stesso colore, molto delicato.

GENMAICHA: germe di riso sbucciato e grano soffiato aggiunti alle foglie,
danno questo tea Bancha dal gusto caratteristico.
È un tea di media qualità che dà un’infusione color bruno pallido,
rinfrescante e dal gusto leggermente salato.
KUKICHA: Tè molto leggero composto prevalentemente dai rametti della pianta del tè e dalla nervatura delle foglie.

Houjicha: È un tè simile al Bancha, che si differenzia per una leggera tostatura che le foglie subiscono
dopo la cottura a vapore.
E'un tè rinomato per il suo basso contenuto di teina,
per il colore dorato e per il suo gusto deciso e corposo.

Tamaryokucha: Viene prodotto con lo stesso metodo del tè Sencha,
ma essendo privo di processo di stiramento delle foglie,
ha una forma tondeggiante e leggermente arricciata.
Ha un sapore molto fresco simile al Sencha.
See More
Posts


GIAPPONE

Il tè in Giappone viene servito in ogni momento della giornata,
è il simbolo dell'ospitalità e ha quindi un significato molto importante nella cucina e nella cultura giapponese.
Il tè giapponese è generalmente di colore verde poiché non subisce processi di fermentazione,
è molto rinfrescante e dissetante....
Il tè ha un gusto amaro e viene bevuto anche durante i pasti, al posto dell'acqua:
particolarmente pregiata è la qualità Gyokuro, molto aromatica,
le cui foglie strette e lunghe rilasciano un aroma intenso e morbido al tempo stesso.
I giardini di tea in Giappone hanno un aspetto diverso da quelli del resto del mondo.
I cespugli vengono piantati uno accanto all’altro a formare lunghe corsie invece che ben spaziati,
creando l’impressione di morbide onde verdi che si snodano lungo le pianure.
In cima formano una specie di curva e da qui i raccoglitori strappano le foglie e i germogli.
Importato dalla Cina in epoca antichissima,
il tè ha assunto nei secoli una importanza primaria nella cultura e nella vita quotidiana del popolo giapponese.
Già dal 1200, il tè viene considerato una medicina miracolosa per mantenersi in salute;
nel 1500, vengono fissate le precise regole per la cerimonia del tè, il famoso Cha No Yu.
Il tè però in Giappone non ha solo una valenza rituale, ma è diventato una tradizione popolare:
ogni giorno dopo i pasti è uso consumare almeno una tazza di tè verde.
Tutto il tè giapponese viene prodotto dalla stessa pianta e ciò che cambia è la lavorazione delle foglie
a seconda del tè che si vuole ottenere.
In Giappone si produce esclusivamente tè verde, ma grazie ad un particolare trattamento,
che lo distingue nettamente da tutti gli altri tè del mondo, che è la cottura a vapore;
questa avviene per tutti i tè subito dopo la raccolta in modo da bloccare la fermentazione.
See More


Ottimo tè di Sri Lanka

Tantissime persone al mondo associano Sri Lanka al tè. Il sapore e la qualità del tè, come quella del vino, dipende dalle condizioni agroclimatiche e le varietà più pregiate portano lo stesso nome della regione dove sono coltivate. Le piantagioni di Sri Lanka si trovano per lo più sugli altipiani dove regna un clima subtropica...le abbastanza fresco.
L’influenza di diverse condizioni climatiche presenti a Sri Lanka sulla produzione del tè, è stata una delle più importanti scoperte per i piantatori della fine dell’ ottocento. Grazie a questa diversità, sono stati creati molti tè deliziosi, caratteristici di regione agroalimentare e che non si possono trovare in altre parti del mondo. In quelle zone climatiche cosi particolari, nascono i tè di cui nomi romantici sono: Nuvara Eliya, Dimbula, Uva, Uda Pussellawa, Kandy o Ruhuana.
I tè prodotti a Sri Lanka possiedono una vasta gamma di sapori il che costituisce un segno di riconoscimento dell’industria del tè di Sri Lanka. La varietà di tè è ottenuta grazie alla particolare topografia del paese ricco di terreni ondulati e montuosi. Il tè è un prodotto la cui varietà è senza fine. Il suolo, l’altitudine sopra il livello del mare, i cambiamenti climatici, la velocità del vento e le stagioni
condizionano la qualità del tè, la pianta che è così suscettibile ai cambiamenti climatici che anche i piccoli cambiamenti giornalieri del tempo lasciano segni che determinano la qualità del tè.
Uno dei fattori più rilevanti sono le differenze climatiche che si presentano su diverse altitudini, perciò una delle cose più importanti per quanto riguarda la qualità del tè è la classificazione dei terreni di coltivazione in terreni bassi (fino a 600m s.l.m.), medi (600-1200m s.l.m.) ed alti (oltre 1200m s.l.m.). La differenza più notevole esiste ovviamente fra le colture di terreni bassi ed alti.

Fonte; http://www.ceylontea.com.pl/it/ceylontea/speciality-tea-from-sri-lanka.html
See More


I PRINCIPALI TE' INDIANI SONO:

ASSAM

La regione dell'Assam sorge 200 Km. circa, ad ovest di Darjeeling,
ai confini con: Cina, Birmania. ...
Il clima è caldo e umido: da Aprile a Settembre si hanno abbondanti precipitazioni
con temperature sino a 35°. In queste immense serre naturali cresce
un tè robusto, maltato e dal gusto intenso.
Tè di corpo pieno e gusto ricco, dotati forza e colore.

DARJEELING

Alle pendici della catena dell'Himalaya si trovano le colline del Darjeeling,
i suoi Giardini, favoriti dal clima monsonico,
producono un tè dall'aroma fiorito ed inconfondibile,
tanto da essere definito lo "champagne del tè",
per il suo gusto fine di moscatello e il suo meraviglioso aroma,
caratteristiche che si ottengono per la combinazione di temperature fresche,
giusta umidità, quota, piovosità, qualità del suolo e dell’aria.
Ogni zona di produzione ("tea garden") è riconoscibile nell'aroma e nel gusto che dona.
Lingia, Ambootia, Gielle, Puttabong, Marybong... sono Giardini conosciuti in tutto il Mondo.


ALTRE REGIONI DELL'INDIA

Sikkim e Dooars hanno tè simili ai Darjeeling.

Sikkim:In questa piccola zona si producono tè di stile Darjeeling, ma con più corpo e gusto,
tipologia non molto esportata, quindi di difficile reperibilità sul mercato.
Un tipo è il TEMI, tè di stile Darjeeling di altissima qualità.
Ha bellissime foglie con abbondanti punte dorate, dà un infuso profumato dal gusto fruttato,
che ricorda quasi il miele.

Dooars:Questa piccola regione a ovest dell’Assam produce a bassa quota tè con corpo e forza,
di colore scuro, di corpo pieno

Nilgiri (Montagne Blu) è tè intermedio tra i Darjeeling e i Ceylon,
attualmente è la seconda zona produttrice dell’India dopo Assam
Le piantagioni sia di pianura, sia fino ai 2000 metri d'altitudine producono ottime qualità di tè.

Nilgiri: I tè coltivati sui Monti Nilgiri, nel sud, danno un infuso brillante e fragrante,
dal gusto vivace, soave e rotondo, da gusto maturo.

SUDDIVISI IN VARI PER RACCOLTI:

RACCOLTO PRIMAVERILE (FIRST FLUSH):
Questo raccolto avviene da metà Marzo a metà Aprile.
Le foglie, tenere e scure, donano un tè con liquore giallo chiaro
ed un aroma con nota verde.

RACCOLTO ESTIVO (SECOND FLUSH):
Periodo di raccolta da metà Maggio a inizio Luglio,
sviluppa l’aroma tipico del moscato; liquore chiaro con nuances ramate.

RACCOLTO AUTUNNALE (AUTUMNAL):
Ha luogo da Settembre/Ottobre a inizio Novembre.
Il liquore è leggermente speziato.
See More


INDIA
Prima produttrice di tè al mondo l’India è specializzata in tè neri.
Esistono tre specialità tea indiani: Darjeeling, Assam e Nilgiri.
Di questi tre tipi di tea si sono sviluppate poi gli anni tutta una serie di miscele.
I prodotti puri sono prodotti in aziende controllate e garantite,
e vengono venduti con un logo che ne certifica la provenie...nza e il contenuto.
Si sono sviluppate inoltre anche diverse piantagioni biologiche.

RACCOLTO PRIMAVERILE (FIRST FLUSH):
Questo raccolto avviene da metà Marzo a metà Aprile.
Le foglie, tenere e scure, donano un tè con liquore giallo chiaro
ed un aroma con nota verde.

RACCOLTO ESTIVO (SECOND FLUSH):
Periodo di raccolta da metà Maggio a inizio Luglio,
sviluppa l’aroma tipico del moscato; liquore chiaro con nuances ramate.

RACCOLTO AUTUNNALE (AUTUMNAL):
Ha luogo da Settembre/Ottobre a inizio Novembre.
Il liquore è leggermente speziato.
See More


SRI LANKA : LE VARIETA'

Nuwara Eliya
Nuwara Eliya è una valle di montagna di forma ovale situata 2000m s.l.m. dove nasce un tè caratterizzato di un sapore particolare. Nell’aria si diffonde un piacevole profumo di cipressi che crescono tutto intorno, la fragranza di menta selvatica e di eucalipto. La perfetta unione di questi fattori fa si che i...l tè proveniente da questo posto meraviglioso sia molto pregiato ed apprezzato dagli intenditori di tutto il mondo.

Dimbula
Questo nome è probabilmente il nome più popolare del tè di Ceylon, visto che proviene da una delle prime piantagioni di tè grazie alla quale la coltivazione di questa pianta ha soppiantato la coltura del caffè negli anni ’70 dell’ottocento. La definizione classica di questa regione riguarda le piantagioni che si trovano all’altezza da 1200 m a 1700m. s.l.m.
Le piogge monsoniche provenienti da sud – ovest esercitano una grande influenza sulla qualità del tè. Dimbula ed il clima fresco e secco nel periodo da gennaio a marzo sono causa dei cambiamenti delle condizioni che regnano in diverse valli. In queste condizioni nasce una vasta gamma di tè: cominciando dai tè da un sapore specifico, per finire con tè delicati ed aromatici.

Uva
I tè coltivati nella regione Uva, all’altezza da 1000m a 1700 m, sui versanti orientali della parte centrale della catena montuosa dell’isola, si distinguono per il loro sapore acre abbastanza particolare. Sono le varietà di tè che vengono aggiunte a molte miscele. Questo tè è anche un’ottima bevanda, specie durante il periodo da luglio a settembre quando raggiunge la migliore qualità.

Uda Pussellawa
Al limite della regione Uva, nella direzione di Nuwara Eliya si estende una catena montuosa chiamata Uda Pussellawa. Come nella regione Uva, ci sono anche le piogge monsoniche provenienti da sud – est, però qui a Uda Pussellawa ci sono due stagioni che garantiscono la migliore qualità del tè. Una di queste stagioni, che costituisce un punto culminante per la coltivazione, dura da luglio a settembre. L’altra stagione propizia è il primo trimestre dell’anno. Le colture situate nelle zone più alte di Uda Pussellawa, cioè poste più vicino alla regione Nuwara Eliya, godono del tempo secco e abbastanza freddo che favorisce la nascita di vari tè di rosa.

Kandy
Le piantagioni situate nella regione Kandy, l’antica capitale di Ceylon, sono degne di attenzione grazie ai tè che possiedono un sapore distinto destinato a tutti quelli che amano una bevanda forte ed essenziale.

Ruhuna
Solo nella parte meridionale del paese c’è la terra particolare che conferisce alle foglie del tè un colore nero. La bevanda preparata con quelle foglie ha un sapore forte e molto caratteristico. I tè di questa regione, coltivate sopra 600 m s.l.m., si distinguono per il loro colore unico e il loro sapore molto particolare. Varianti assai originali sono Golden e Silver Tips - i tè fatti con le foglie intere, raccolte dalle piante che crescono sulle terre fertili e in un clima caldo.

Fonte; http://www.ceylontea.com.pl/it/ceylontea/speciality-tea-from-sri-lanka.html
See More

La classificazione delle foglie del tè

* Leaf (foglia intera) Foglia intera e/o Frammenti di foglia più grossi
* Broken (foglia spezzata) Frammenti di foglia spezzati



Categorie della classificazione Leaf (foglia intera) ...

Nel caso di tè di qualità superiore, viene aggiunto il numero “1” dopo la categoria.


SFTGFOP - Special Finest Tippy Golden Flowery Orange Pekoe
il miglior FOP in assoluto

FTGFOP - Finest Tippy Golden Flowery Orange Pekoe
un FOP di qualità eccezionale

TGFOP - Tippy Golden Flowery Orange Pekoe
un FOP con un maggior contenuto di punte dorate

GFOP - Golden Flowery Orange Pekoe
varietà FOP a cui si aggiungono le “punte dorate”,
l'ultimissima estremità dei germogli giallo dorati

FOP - Flowery Orange Pekoe
fatto con la gemma terminale della pianta e con la prima foglia al di sotto di questa.
I tea FOP contengono foglie tenere e giovani arrotolate con la giusta proporzione di punte,
ossia la delicata estremità del germoglio, che ne garantisce la qualità

OP - Orange Pekoe
contiene foglie lunghe e appuntite più grandi rispetto a quelle del tea FOP,
raccolte quando la parte terminale del germoglio si schiude a foglia.
A volte contiene anche le punte

P - Pekoe
qui le foglie sono più corte e meno fini di quelle OP

******

Categorie della classificazione Broken (foglia spezzata)

Nel caso di tè di qualità superiore, viene aggiunto il numero “1” dopo la categoria.

TGFBOP - Tippy Golden Flowery Broken Orange Pekoe

TGBOP - Tippy Golden Broken Orange Pekoe

GFBOP - Golden Flowery Broken Orange Pekoe

GBOP - Golden Broken Orange Pekoe

FBOP - Flowery Broken Orange Pekoe

BOP - Broken Orange Pekoe

BP - Broken Pekoe

BPS - Broken Pekoe Souchong

******

Categorie della classificazione Fannings (foglia sminuzzata)

Fannings/Fines chiamati anche Dusts che sono fatte con i frammenti più piccoli e usate nelle miscele per bustina, richiedono un minor tempo di infusione.

Nel caso di tè di qualità superiore, viene aggiunto il numero “1” dopo la categoria.

BOFP - Broken Orange Pekoe Fannings

FOF - Flowery Orange Fannings

GOF - Golden Orange Fannings

PF - Pekoe Fannings

OF - Orange Fannings

BOPD - Broken Orange Pekoe Dusts

OPD - Orange Peko Deusts

OD - Orange Dusts

See More